A spasso con la mia Olympus em10 mark2

Roma è una città meravigliosa e oltre ai già tanti luoghi da tutti conosciuti e sognati, ci sono tanti luoghi e posti meno famosi che possono trasformare un anonimo fine settimana in una perfetta occasione per rubare qualche scatto a questa fantastica città.

Giro spesso con una vecchia e piccola Olympus mirrorless in tasca con un paio di obiettivi di riserva, ma questa volta ho potuto farlo con una Olympus OM-D E-M10 Mark II grazie a Polyfoto (http://www.polyphoto.eu) e a Olympus Italia (https://www.olympus.it) che mi hanno lasciato provare questa splendida macchina per un paio di settimane.

Ho iniziato la mia passeggiata a Testaggio uno dei quartieri più amati dai Romani veraci. Da quelle parti dietro la Piramide si trova il Cimitero Acattolico chiamato anche Cimitero degli Artisti e dei Poeti per le numerose sepolture di personaggi illustri in campo artistico letterario.

All’ingresso sono stato accolto da questa splendida creatura che mi ha accompagnato per qualche minuto negli stretti viali del cimitero.

Global Campus Visual Contest – memoria e riconciliazione

Il tema di questo anno è “memoria e riconciliazione”. La memoria è la modalità con cui possiamo ricostruire il passato dal quale inevitabilmente deriva il presente.

1

A collective memory manifests itself in decisions regarding the commemoration of dates, trials of former oppressors, establishment of sites and museums of memory, artworks and memorials and its role in the public education. This photo and video competition seeks to promote reflection on the various collective rememberings and experiences of the past and to which extent it is possible to establish conditions for crime recognition and forgiveness.”

www.globalcampusvisualcontest.org

I termini del concorso 

 

Danza, musica e fotografia

Dal 14 al 23 luglio, a partire dalla piazza di SS. Filippo e Giacomo per finire nel Monumento ai Mille, passando dai bastioni spagnoli e dalle rocche baciate dal mare, il sunset marsalese accoglierà musica, poesia, fotografia, pittura, danza, artigianato e delizie locali.
Promuovere la bellezza e la cultura attraverso i luoghi più suggestivi della nostra città in un particolare momento del giorno che indulge alla riflessione e ispira gli artisti, affinché questi luoghi e la loro luce siano scenario e fine del futuro del nostro paese. È questo il leitmotiv della II edizione del Festival del Tramonto che prende il via il prossimo 14 luglio dalla piazza di SS. Filippo e Giacomo, balcone privilegiato che si affaccia sula riserva naturale dello Stagnone e sulle Egadi, per poi toccare le spiagge, da nord a sud del litorale, i due bastioni spagnoli recentemente riqualificati in panoramici giardini di città, le due rocche, da qualche anno cenacolo poetico lilybetano, per chiudersi il 23 luglio sul lungomare presso il Monumento ai Mille, a due passi dal centro storico.

Festival del tramonto